Serie bwin, il Crotone si fa rimontare e non va oltre il pareggio

L’abruzzese Volpe dagli undici metri calcia il pallone sul palo.

Sassuolo, Livorno, Verona, con buone possibilità di salire direttamente in serie A senza passare attraverso i play-off se Empoli e Novara nelle ultime tre giornate non ridurrà la distanza di oltre dieci punti che li separa dalla terza in classifica. In coda, oltre al già retrocesso Grosseto da qualche settima, la certezza della Pro Vercelli di non superare la zona play-out è consolidata.

Male anche la Reggina dopo essere stata sconfitta in casa dal Brescia. La squadra amaranto per potersi tirare fuori dallo spareggio salvezza è costretta a vincere gli ultimi tre incontri.

Per quanto riguarda il Crotone, il tanto atteso terzo successo stagionale esterno ancora non arriva. Tradotto in cifre avrebbe significato conquistare i tre punti della matematica salvezza. Ciò che non è avvenuto a Cittadella ed a Verona, pur con il doppio vantaggio, si è verificato in Abruzzo sul terreno del Guido Biondi contro la Virtus Lanciano.

Crotone in vantaggio per primo, rimontato in seguito.

Schierato con quattro centrocampisti, con Gabionetta ultima punta nella prima parte della partita ma senza occupare una ben definita zona del campo (il giocatore è stato molto attivo) e con l’altro attaccante Ciano, poco redditizio in fase offensiva, sostituito nella ripresa da De Giorgio con il compito d’alternarsi sulle due fasce, non è riuscito a fare suo l’incontro.

Prima mezzora a favore dei rossoblù che passano in vantaggio al settimo minuto. Dalla bandierina batte Ciano per la testa di Abruzzese che riesce a collocarlo alle spalle di Leali. Il raddoppio poteva scaturire al sedicesimo minuto se Ligi avesse colpito bene di testa il pallone.

Due minuti dopo è la volta di Mazzotta che potrebbe andare in gol se non avesse calciato addosso a Leali. È, in ogni caso, la squadra di Drago a gestire il gioco e le azioni più pericolose. Al diciannovesimo minuto Maiello calcia debolmente all’indirizzo del portiere avversario. Al trentunesimo la più grossa occasione per raddoppiare la crea Gabionetta. In ripartenza il brasiliano arriva fin l’area di rigore dove effettua un ottimo assist per Ciano che sbaglia clamorosamente. Da questo momento in poi si fa vivo il Lanciano e riesce a trovare il pareggio con Vastola che di testa concretizza un’azione offensiva. Ripresa più equilibrata. Al primo minuto il rossoblù Del Prete dai venticinque metri costringe Leali ad una difficile respinta in angolo.

Tre minuti dopo è il Lanciano, con Vastola, che potrebbe segnare dopo aver toccato il pallone con la punta del piede. Nei minuti successivi più Lanciano che potrebbe passare in vantaggio al trentatreesimo in seguito ad un calcio di rigore per fallo di mano di Del Prete. Dagli undici metri batte Volpe che manda il pallone a sbattere sul palo. Sula ribattuta è Plasmati a mandare il pallone oltre la traversa.

Quarantesimo minuto è la volta del Crotone ad avere la possibilità di raddoppiare con Eramo dalla lunga distanza se Leali con una difficile respinta non avesse impedito al pallone di entrare in porta. L’assist per Eramo da parte di Pettinari appena entrato in campo al posto di Gabionetta. Due minuti dopo è ancora Eramo ad impegnare il portiere avversario. Il miracolo di salvare la propria porta lo compie a pochi secondi dalla fine Concetti che riesce a togliere il pallone di piedi di Fofana.

Risultato equo alla fine dell’incontro che fa comodo al Crotone, un po’ meno al Lanciano, ma di fronte ai risultati delle squadre che stanno in fondo alla classifica possono dichiararsi soddisfatti ai fini della salvezza.  

Virtus Lanciano 1

Crotone              1

Marcatori: Abruzzese 7°, Vastola 39°,

Virtus Lanciano (4-3-3): Leali, Almici, Aquilanti, Mammarella, Amenta, D’Aversa, Vastola (Di Cecco), Volpe, Falcinelli (Plasmati), Piccolo, Falcone (Fofana). All. Gautieri

Crotone (4-3-1-2): Concetti, Del Prete, Ligi, Abruzzese, Mazzotta, Matute, Eramo, Crisetig, Maiello, Gabionetta (Pettinari), Ciano (De Giorgio). All. Drago

Arbitro: Riccardo Pinzani (Empoli)

Ammoniti: Mazzotta, Fofana,

Angoli: 7 a 5 per il Lanciano

Recupero: 1 e 4 minuti

 

Risultati trentanovesima giornata:

Modena – Sassuolo     2-1 (venerdì 26 ore 20.45)

Reggina – Brescia       0-1

Varese – Cittadella      2-0

Lanciano – Crotone     1-1

Ascoli – Verona          0-5

Padova – Novara         3-3

Bari – Spezia               2-1

Stabia – Ternana 1-1

Livorno – Vicenza       2-0

Vercelli – Grosseto     0-0

Empoli – Cesena  (domenica 28 ore 12.30)

 

Prossimo turno sabato 4 maggio ore 15.00

Verona – Vercelli (venerdì 3 ore 12.30)

Brescia – Ascoli

Novara – Bari

Vicenza – Empoli

Cesena – Juve Stabia

Ternana – Livorno

Crotone – Modena

Cittadella – Reggina

Grosseto – Varese

Spezia – Lanciano

Sassuolo – Padova (lunedì 6 ore 20.45)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie bwin, il Crotone si fa rimontare e non va oltre il pareggio Serie bwin, il Crotone si fa rimontare e non va oltre il pareggio ultima modifica: 2013-04-27T16:30:40+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0