Montecalvo Versiggia, morte di Alma Pecorara è giallo

Indaga la Procura di Voghera per cercare di capire come è morta la 76enne residente a Montecalvo Versiggia in provincia di Pavia. E’ stata rinvenuta, ormai priva di vita, dal figlio Andrea Castaldi, 42 anni. I carabinieri hanno “setacciato” tutta la casa alla ricerca di indizi utili e il figlio è stato interrogato, a lungo, in caserma, alla presenza del sostituto procuratore della Repubblica di Voghera, Ilaria Perinu. Tutto è ancora avvolto in un mistero anche se non si esclude l’ipotesi di una morte accidentale provocata dalla caduta, a peso all’indietro, dopo un malore.

Dopo inutili tentativi di farsi aprire, suonando il campanello e battendo contro le persiane delle finestre, Andrea Castaldi ha preso una scala a pioli e si è arrampicato fino al primo piano. Dopo aver rotto la finestra del bagno, è riuscito a entrare, facendo la macabra scoperta. L’uomo alla vista della mamma, supina a terra e con una pozza di sangue vicino alla testa, ha avvisato subito lo zio paterno, Sergio Castaldi, che abita in zona, e i Carabinieri. 

Il cadavere della donna è stato portato all’istituto di medicina legale di Pavia. Alma Pecorara era ancora vestita. Ciò potrebbe far presumere che non si era ancora coricata. Nessun segno di scasso né effrazione, la porta di casa era chiusa a chiave.

9 su 10 da parte di 34 recensori Montecalvo Versiggia, morte di Alma Pecorara è giallo Montecalvo Versiggia, morte di Alma Pecorara è giallo ultima modifica: 2013-04-25T12:22:59+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0