Tagli della Regione al contributo del Teatro Massimo Bellini di Catania

teatro-massimo-belliniIn merito ai supposti tagli della Regione al contributo del Teatro Massimo Bellini, il sovrintendente Rita Gari Cinquegrana ha dichiarato: “Dal 1890 il Teatro Massimo “Vincenzo Bellini” di Catania produce musica, cultura, arte, bellezza. Il melodramma, tenuto in altissima considerazione in tutto il resto del mondo, viene paradossalmente trascurato e negletto proprio nel Paese in cui è nato. Soltanto in Italia si minaccia di far chiudere i Teatri e mandare allo sbaraglio migliaia di lavoratori del settore.
 Le notizie (che mi rifiuto di credere vere) di un contributo  sul Bilancio  Regionale per l’anno in corso  (e quindi a stagione artistica 2013 inoltrata e naturalmente impegni presi) al Teatro Massimo Bellini di soli 3.9 milioni di euro contro i già insufficienti 16 milioni dello scorso anno lasciano sgomenti ed increduli.
 Increduli – continua la sovrintendente – perché nessuno può dimenticare che il “Bellini” è un Ente Lirico Regionale, dunque dalla Regione deve essere debitamente finanziato in modo da tutelare l’occupazione di centinaia di lavoratori ad alta specializzazione professionale e far si che il Teatro continui ad essere importante volano per lo sviluppo del turismo nella nostra Città e messaggero della nostra Isola nel mondo.
 Sgomenti, perché la musica, l’arte, la cultura non appartengono al superfluo di una società ma ai fondamenti stessi della democrazia”.

 

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani