Liberati i giornalisti italiani Ricucci, Colavolpe, Dabbous e Vignali

Erano trattenuti in Siria. L’annuncio della liberazione è stato fatto dal Premier e ministro degli Esteri ad interim Mario Monti. Sono l’inviato Rai Amedeo Ricucci, il fotoreporter Elio Colavolpe, il documentarista Andrea Vignali e la giornalista freelance Susan Dabbous, di origini siriane.  I quattro giornalisti italiani liberati oggi in Siria si trovano ora in Turchia.

Monti ha comunicato che i quattro giornalisti italiani trattenuti nel nord della Siria dal 4 aprile sono liberi. “Desidero ringraziare – ha affermato – l’ Unità di Crisi della Farnesina e tutte le strutture dello Stato che con impegno e professionalità hanno reso possibile l’esito positivo di questa vicenda, complicata dalla particolare pericolosità del contesto”.

Il Presidente Monti, che ha seguito il caso sin dall’inizio, ha manifestato anche la sua “gratitudine agli organi di informazione che hanno responsabilmente aderito alla richiesta di attenersi ad una condotta di riserbo, favorendo così la soluzione della vicenda”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Liberati i giornalisti italiani Ricucci, Colavolpe, Dabbous e Vignali Liberati i giornalisti italiani Ricucci, Colavolpe, Dabbous e Vignali ultima modifica: 2013-04-13T11:59:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0