Napoli, sequestrate le aree ex Italsider ed ex Eternit

86

Gli indagati sono 21 fra i quali ex vertici di Bagnolifutura, funzionari Arpac e del Ministero dell’Ambiente. I giudici hanno individuato come custode dell’area l’attuale presidente di Bagnolifutura, il magistrato in pensione Omero Ambrogi. Tra gli indagati i vertici della Stu nata per riqualificare parte della periferia occidentale, al termine delle indagini del pool guidato da Francesco Greco e dal Pm Stefania Buda. Truffa, falso, disastro ambientale le accuse ipotizzate nel provvedimento.

I provvedimenti nell’ambito dell’inchiesta sulla truffa della omessa bonifica di Bagnoli. La Procura ha ottenuto il sequestro delle aree ex Italsider ed ex Eternit. Sono stati i Carabinieri del comando provinciale a notificare il provvedimento di sequestro ai vertici di Bagnolifutura, che da oggi avrà una amministrazione controllata.