Lamezia Terme, Antonio Granito sequestra la madre

Una storia di profondo degrado avvenuta in provincia di Catanzaro dove un quarantenne è arrivato a sequestrare la madre per obbligarla a dargli soldi. Antonio Granito è stato arrestato, fermo convalidato dal giudice monocratico Gustavo Danise, nel rito per direttissima. Il giudice, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero Vincenzo Cardamone, ha firmato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Antonio Granito è stato arrestato e rinchiuso nel carcere per motivi di sicurezza sociale, evitando che continui a vessare sua madre. L’uomo ha chiuso la donna nella propria casa dopo che la donna s’era rifiuta di consegnarli dei soldi. Il figlio ha anche schiaffeggiata la madre minacciandola di dar fuoco alla casa. E’ accaduto in via Marsala a Nicastro di Lamezia Terme. A lanciare l’allarme è stata la stessa madre. La donna ha riferito di temere d’uscire per evitare di essere aggredita nuovamente, dato che l’uomo era ritornato nella sua abitazione, che si trova al piano terra dello stesso stabile in cui abita sua madre. Granito è stato ammanettato dai Carabinieri. Per la mamma assalita dal figlio s’è trattato della fine di un incubo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lamezia Terme, Antonio Granito sequestra la madre Lamezia Terme, Antonio Granito sequestra la madre ultima modifica: 2013-04-09T08:06:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0