Università degli Studi di Torino, la Commissione Bilancio esprime disagio

 La Commissione Organizzazione, Programmazione e Controllo della Gestione, Bilancio e Patrimonio del Consiglio di Amministrazione, in riferimento alle proposte di modifica del “Regolamento tasse e contributi, anno accademico 2013-2014”, esprime il proprio profondo disagio nell’osservare che la procedura adottata dal Senato Accademico (in difformità con quanto stabilito all’art. 52, comma 2, lettera d) dello Statuto), ha relegato il Consiglio di Amministrazione ad un ruolo meramente contabile. La Commissione ritiene che proposte di modifiche nel campo della contribuzione studentesca debbano essere formulate guardando ad un orizzonte temporale ampio e in un contesto di maggiore respiro. Peraltro, coerentemente con una modalità assunta in tutti questi anni, la Commissione ritiene di non potere, né tantomeno volere, sottrarsi all’assunzione di responsabilità che nulla hanno a che vedere con un regime di proroga come impropriamente si è voluto far credere. La Commissione esprime comunque parere favorevole all’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione di quanto proposto dal Senato Accademico, a condizione che venga garantita la piena invarianza dei saldi di bilancio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Università degli Studi di Torino, la Commissione Bilancio esprime disagio Università degli Studi di Torino, la Commissione Bilancio esprime disagio ultima modifica: 2013-03-25T18:13:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0