Messina, depresso per i debiti si toglie la vita

Ennesima vittima della crisi. Un imprenditore che non riusciva a pagare, si è ucciso lanciandosi da un viadotto lungo la tangenziale A20 Messina-Palermo.

L’uomo di 45 anni, proprietario di una pizzeria nel centro di Messina, ha fermato lo scooter, ha scavalcato il guardrail e si è buttato nel vuoto, facendo un volo di 50 mt.

9 su 10 da parte di 34 recensori Messina, depresso per i debiti si toglie la vita Messina, depresso per i debiti si toglie la vita ultima modifica: 2013-03-17T22:20:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0