Rosarno, in manette cinque esponenti della cosca Bellocco

83

Agli arrestati vengono contestati a vario titolo i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, intestazione fittizia di beni, usura, estorsione, violenza e lesioni. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dalla Dda di Reggio Calabria.

Le indagini sono state condotte dal Procuratore Ottavio Sferlazza e dall’aggiunto Michele Prestipino.