Trovati morti in auto Silvio Altieri e Denisa Zenaji, due fidanzati romani

113

Facevano coppia da un paio di mesi. Sono stati rinvenuti cadavere in un’auto parcheggiata in un garage della Capitale. I due giovani, Silvio Altieri e Denisa Zenaji, rispettivamente di 31 e 26 anni, si erano appartati nella macchina del padre del ragazzo in via Savorgnan, in zona Mandrione, dopo una serata passata con gli amici in un pub. Avevano lasciato il motore dell’auto acceso per scaldarsi e sono stati uccisi dalle esalazioni di monossido di carbonio.

A trovare i cadaveri è stato il papà del ragazzo, proprietario del garage, che la sera prima aveva fatto denuncia di scomparsa ai militari dell’Arma.

Il medico legale che ha confermato, dopo un primo sopralluogo, la causa della morte per intossicazione da monossido. I cadaveri sono stati messi a disposizione dell’autorità giudiziaria all’obitorio di piazzale del Verano.