San Martino di Finita, furto sacrilego nella chiesa Madre

L’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, monsignor Salvatore Nunnari ha ordinato la sospensione delle celebrazioni fino a data da destinarsi perché la chiesa deve essere riconsacrata. Anche i Carabinieri della stazione di Torano e della compagnia di Rende sono al lavoro per individuare gli autori. La pista più accreditata rimane quella delle sette sataniche anche se non si esclude alcuna ipotesi a cominciare dal semplice furto.

E’ stata suor Luciana, una delle quattro elisabettine di San Martino a scoprire l’intrusione. Per il momento niente messe in attesa della riconsacrazione. Il parroco Don Emanuele è stato ricevuto dall’arcivescovo per approfondire i particolari della prassi da seguire in questi casi, già da ieri sono iniziate le veglie di riparazione in un’altra chiesa del paese. E per gli autori non solo eventuali condanne penali, ma anche la scomunica, prevista dal diritto canonico.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Martino di Finita, furto sacrilego nella chiesa Madre San Martino di Finita, furto sacrilego nella chiesa Madre ultima modifica: 2013-02-21T12:20:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0