Biassono, si è impiccato il quattordicenne Habtamu Scacchi scappato da Paderno Dugnano

Di lui si erano perse le tracce dal 13 febbraio. Era già scappato di casa un anno fa ed era stato rintracciato a Napoli mentre tentava di tornare nel suo Paese per ricongiungersi con due fratelli. Secondo i Carabinieri, che hanno trovato il cadavere, Habtamu Scacchi si è suicidato impiccandosi ad un albero.

Il quattordicenne aveva lasciato nell’abitazione un biglietto in cui scriveva di voler farla finita perché non riusciva ad adattarsi all’ambiente in cui viveva.

All’inizio del 2012 era fuggito da Pettenasco, sul lago d’Orta, dove era in vacanza con i genitori in una casa di villeggiatura. Il ragazzino era stato fermato cinque giorni dopo da alcuni agenti di Polizia che lo avevano riconosciuto a Napoli. Il suo sogno era rivedere i fratelli che aveva lasciato poco tempo prima quando era stato adottato, assieme a un altro fratello, dalla famiglia di Paderno. La Polizia ferroviaria lo riconobbe mentre vagava nella stazione centrale di Napoli. Agli agenti raccontò la nostalgia di casa e il desiderio di riabbracciare i familiari rimasti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Biassono, si è impiccato il quattordicenne Habtamu Scacchi scappato da Paderno Dugnano Biassono, si è impiccato il quattordicenne Habtamu Scacchi scappato da Paderno Dugnano ultima modifica: 2013-02-20T22:26:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0