Fondachelli Fantina, eolico arrestato il sindaco Francesco Pettinato

192

Le indagini hanno riguardato il Parco eolico “Alcatara-Peloritani”, ricadente, in due lotti, tra i comuni di Fondachelli Fantina, Antillo e Francavilla di Sicilia. Un appalto affidato ai privati con finanziamenti pubblici da parte del Ministero per l’industria e l’economia. L’operazione  condotta dai Carabinieri, ha consentito l’arresto di cinque persone con accuse, a vario titolo, di concorso esterno in associazione mafiosa, truffa, estorsione aggravata dal metodo mafioso e concussione. Undici gli indagati tra i quali due manager della società che si era aggiudicata l’appalto principale, quello della costruzione del parco con l’istallazione di 63 aerogeneratori.

Arrestati Michele Rotella, 73 anni, Santi Bonanno, 47 anni, imprenditore nel settore movimento terra. In carcere anche Giuseppe Catalano, funzionario del comune di Fondachelli Fantina, Giuseppe Pettinato, anche lui imprenditore nel settore costruzioni e Francesco Pettinato, sindaco di Fondachelli Fantina, accusato di concussione perché, secondo gli investigatori, avrebbe favorito l’impresa del cugino Giuseppe per la costruzione di alcune sottostazioni e di aver suggerito alcune assunzioni. I provvedimenti sono stati emessi dal Gip del tribunale di Messina Maria Teresa Arena.