La Regione Umbria assegna 1,7 mln a Trevi e Acquasparta per i contratti di quartiere

La Giunta regionale umbra ha assegnato risorse per un ammontare complessivo di 1,7 milioni di euro ai Comuni di Trevi ed Acquasparta per l’attuazione dei Contratti di Quartiere 3 (in sigla “Cq3”), i programmi finalizzati all’incremento della disponibilità degli alloggi in locazione a canone sostenibile e al miglioramento infrastrutturale di ambiti urbani e quartieri degradati, caratterizzati da condizioni di forte disagio abitativo. A ciascuno dei due Comuni, rispettivamente il primo e il secondo fra i Comuni collocati utilmente nella graduatoria del bando regionale per la realizzazione dei “Cq3”, ma non finanziati, andranno circa 850 mila euro fra risorse statali e regionali.

I programmi di riqualificazione urbana, si sottolinea dall’Assessorato all’Urbanistica e Riqualificazione urbana, rappresentano un ulteriore impegno concreto della Regione e dei Comuni coinvolti per la rivitalizzazione sociale e urbanistica dei centri urbani e prevedono, come interventi prioritari, il recupero o la realizzazione di alloggi di edilizia residenziale sociale da destinare alla locazione a canone sostenibile, per una quota non inferiore al 50% del costo complessivo del programma, mediante iniziative attivate sia da operatori pubblici che privati. Per l’attuazione è stato sottoscritto, nel 2010, un accordo di programma tra Regione e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con uno stanziamento di oltre 5 milioni di euro fra risorse statali e regionali.

Il cofinanziamento dello stralcio dei Contratti di quartiere dei Comuni di Trevi e Acquasparta, spiega l’Assessorato, è reso possibile dal rientro nelle disponibilità regionali di risorse già assegnate per la realizzazione delle proposte dei “Cq3” approvate e ammesse a finanziamento e dagli stanziamenti aggiuntivi premiali disposti dal Ministero. In particolare, è tornato nelle disponibilità regionali 1 milione e 120 mila euro precedentemente assegnato per gli interventi proposti dal Comune di San Venanzo; altri 580 mila euro derivano dalle premialità statali e dal relativo cofinanziamento regionale.

Nella presentazione dello stralcio del Contratto di quartiere 3, i Comuni di Trevi e Acquasparta dovranno rispettare le condizioni previste dal bando per la realizzazione del Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Regione Umbria assegna 1,7 mln a Trevi e Acquasparta per i contratti di quartiere La Regione Umbria assegna 1,7 mln a Trevi e Acquasparta per i contratti di quartiere ultima modifica: 2013-02-13T09:59:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0