Catania, liberato in Siria l’ingegnere Mario Belluomo

70

Torna libero il professionista italiano tenuto in ostaggio in Medio Oriente. Mario Belluomo è stato rilasciato insieme ai due ostaggi russi Viktor Gorelov e Abdel Sattar Khassun. Per l’ingegnere catanese, che lavorava per una società privata siriana, era stato chiesto un riscatto.

Secondo quanto riferito dal Ministero degli Esteri russo in un comunicato, gli estremisti hanno liberato i tre ostaggi in cambio del rilascio di alcuni militanti. I due russi si trovano già nell’ambasciata russa di Damasco, mentre belluomo sarà consegnato ai rappresentati delle autorità italiane attraverso il ministero degli Esteri siriano. Lo riferisce il ministero degli esteri russo, citato dall’agenzia Interfax.  I tre erano stati sequestrati il 12 dicembre 2012 sulla strada da Homs a Tartus, nella Siria occidentale.

Mario Belluomo, 64 anni, è originario di Catania e lavorava un’acciaieria di Latakia. E’ un ingegnere specializzato in elettrotecnica e abita a San Gregorio, un comune alle porte di Catania. E’ sposato e ha due figli, un maschio e una femmina, ventenni.