Concerto di violino e organo nella Cattedrale di Crotone

Per la prossima domenica 3 febbraio,la Società Beethoven ACAM del M° Fernando Romano, ha organizzato il concerto del Duo Alessandro Acri e Luigi Vincenzo, rispettivamente al violino e all’organo. L’incontro musicale avrà luogo terrà nella Basilica Cattedrale di Crotone, alle ore 19. Il programma della serata prevede l’esecuzione di brani tratti da  Camille Saint- Saëns, Josef Gabriel Rheinberger.

Alessandro Acri
Nato a Cosenza il 16/07/1993, inizia lo studio del violino all’età di 8 anni sotto la guida del M° Eugenio Prete. Entra a 11 anni nel Conservatorio di Cosenza, dove studia dapprima con il M° A. Asciolla e in seguito con il M° Francesco D’Andrea con il quale attualmente frequenta il IX anno, dopo aver superato l’esame di compimento con il massimo dei voti e la lode. È stato vincitore di Concorsi, quali “Giovani promesse” di Cerisano (ed. 2002, ed. 2003 – 1° Premio), Rassegna “Giovani Musicisti” (ed. 2003 – 1° premio), Concorso S.Francesco di Paola Premio “O.Stillo” (Ed. 2008 – 1° Premio) “A.M.A” Calabria (Ed. 2009) e Concorso Nazionale-Festival Internazionale di Musica Città di Dipignano (Ed. 2010 1° Premio Assoluto del Concorso); ha seguito Corsi di Perfezionamento Estivi con i Maestri E. Prete e Maria Piro negli anni 2004/2005/2006, con il M° D’Andrea a Crotone nell’estate del 2009, le Masterclasses tenute dal M° George Moench nel Conservatorio di Cosenza e il Corso di Alto Perfezionamento svoltosi nell’estate 2009 a Castelnuovo di Porto (RM) sempre con il M° Moench, suonando durante il Gran Gala di fine corso. Ha suonato per l’Associazione “La Città del Sole” al Salone delle Feste-Polistena, Premio “Galeazzo di Tarsia”- Belmonte e per il Rotary Club ad Amantea e Campora San Giovanni. Ha suonato in Duo col violinista Mattia Ortino per l’evento “La notte degli Oscar-Il personaggio dell’anno”, col pianista M° Angelo Marino per “La notte dei Musei” a Palazzo Arnone e per il Concerto di inaugurazione del Nuovo Auditorium del Liceo Classico “B.Telesio”. Dopo aver vinto il II Concorso“Giovani Promesse” indetto dal Conservatorio in collaborazione con l’associazione “M.Quintieri”, ha suonato al teatro Rendano in duo col pianista Marino, eseguendo musiche di Mozart, Tartini, Sarasate e Kreisler. Ha suonato per l’Associazione ICAMS e ha seguito i Corsi di Perfezionamento orchestrale tenuti dal M° F.Manara nel Conservatorio “S. Giacomantonio”. E’ borsista “Ugo Adamo” e giovanissimo fa il suo debutto da solista con orchestra eseguendo il Concerto N° 2 di Wieniawski. Ultimamente, dopo essere stato selezionato nelle fasi eliminatorie del concorso “Quintieri” tra cinquanta giovani violinisti provenienti da tutta Italia e anche estero, è stato finalista del Concorso e ha ricevuto il Premio del pubblico.

Luigi Vincenzo
è nato a Rossano nel 1989. Studia Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza con il M° Claudio Brizi. Nel 2008 ha partecipato al Corso di Perfezionamento tenuto dal M° Johannes Geffert presso il Conservatorio di Cosenza. Nel 2009 ha partecipato al Corso di Perfezionamento organizzato nella Città di Trapani in occasione del “Festival organistico” tenuto dai Maestri Claudio Brizi, Johannes Geffert, Winfried Bönig e Josè Luis Gonzales Uriol. Ha lavorato come assistente in molte incisioni di dischi del M° Claudio Brizi con la casa discografica giapponese “Camerata”. Nel 2010 ha suonato per l’inaugurazione del restauro dell’ organo antico della Chiesa Matrice dell’Assunta di Longobucco. Dal 2008 si è esibito nella Cattedrale della Città di Rossano, ricevendo ogni volta ottime critiche su giornali regionali. Nel 2011 ha suonato per conto del Conservatorio di Cosenza insieme a docenti dello stesso Conservatorio. Il 5 maggio 2012 si è esibito all’organo Mascioni della Cattedrale di Cosenza per la Cerimonia del primo riconoscimento Unisco in Calabria, assegnato alla Cattedrale di Cosenza. Attualmente è organista dell’ Arcidiocesi di Rossano-Cariati. Svolge attività concertistica sia come solista che in diverse formazioni ottenendo ottime critiche su giornali, riviste ed emittenti televisive.

 

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0