Un vibonese in America, Massimo Russo percussionista a Los Angeles presenta Odd Feelings

 Da domani 24 gennaio e fino al 27 una presenza singolare nella Grande Mela. Il vibonese Massimo Russo, batterista e musicista di grande vaglia sarà presente, fra i grandi della musica mondiale, a Los Angeles dove al Namm Show, che altro non è che la grande Fiera della musica più importante al mondo. In terreno americano Russo presenterà, senza ombra di soggezione, Odd  Feelings, un libro tutto incentrato sulla musica e che prende il titolo dall’omonimo capitolo  “Odd Feelings” del famoso Metodo It’s Your move di Dom Famularo, il grande batterista col quale il nostro Russo ha lavorato e collaborato per ben due anni.

Il lavoro editoriale del musicista vibonese affronta il mondo affascinante dei Ritmi Odd, ovvero i Ritmi Dispari, in modo dettagliato ma comprensibile.

Odd  Feelingsè, infatti,  un Metodo adatto per comprendere in modo graduale l’utilizzo delle metriche che da decenni affascinano tutti i musicisti. Sfruttando un semplice ma efficace sistema di conteggio. Il Metodo di Don Famularo rivisitato da Russo percorre tutti i ritmi: dal 3/ 4 al 11/4, dal 3/8 al 11/8, dal 5/16 al 11/16 e dedica un capitolo ai ritmi Odd misti più complessi come un 21/16 o un 13/8.

Perché un libro del genere? Ma perché, l’idea di Massimo Russo è quella di aiutare il lettore a comprendere in modo esaustivo la dinamica dei ritmi Odd per poi sfruttare la musicalità che essi possono creare. Per questo motivo il libro porta a corredo un cd audiovisivo della maggior parte degli esercizi scritti e con ben 8 play-along, completi di spartiti, sui quali mettere in pratica tutte le conoscenze acquisite. Un Metodo, insomma, utile sia per chi si accosta  per la prima volta ai Ritmi Odd e sia per chi invece vi è ben navigato.
Massimo Russo, natoa Gallarate nel 1980,  vive ed opera a Vibo Valentia dove  intraprende presto lo studio della batteria e delle percussioni, diplomandosi con il massimo dei voti al Conservatorio “F.Torrefranca” del capoluogo vibonese sotto la guida del M° Vittorino Naso.  Da sempre accompagna l’attività di docente con quella di concertista, con collaborazioni di livello nazionale ed internazionale in ambito pop, jazz e fusion.Oltre ad essere un apprezzato docente e strumentista, Russo è costantemente alla ricerca del perfezionamento personale, frequentando con costanza lezioni e seminari dei migliori batteristi italiani e stranieri. Il punto di forza del musicista vibonese è la sua naturale versatilità, la capacità di interpretare senza esitazioni il sound specifico di diversi generi ed ambiti musicali. Ottiene questo attraverso un notevolissimo controllo della dinamica, la fluidità dei movimenti ed un’ottima tecnica di mani. Per Russo l’importante  nell’insegnamento è  “trasmettere l’istinto e la passione per lo strumento prima della tecnica e della teoria”, pensando ai movimenti ed alla loro armonia come base per creare emozione e suono.

Su incarico di Dom Famularo, Massimo Russo rappresenta in Italia Wizdom Drumshed School®  che è l’Istituto distintivo delle Scuole di batteria create dal batterista americano e dai suoi allievi ed è la garanzia di un metodo d’insegnamento dal valore riconosciuto in campo internazionale.
Dom Famularo, dell’allievo ormai Maestro Russo, scrive: “Massimo  è un musicista, batterista, insegnante e clinician di grande talento, ho suonato con lui ed abbiamo parlato a lungo di batteria. Massimo capisce l’importanza dell’istruzione per i giovani batteristi, ed il suo programma d’insegnamento “StepDrums” è un programma passo a passo ottimamente organizzato”.
Insomma per il musicista americano Russo “ispirerà, motiverà, e guiderà a scoprire il vostro talento e la vostra passione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Un vibonese in America, Massimo Russo percussionista a Los Angeles presenta Odd Feelings Un vibonese in America, Massimo Russo percussionista a Los Angeles presenta Odd Feelings ultima modifica: 2013-01-23T17:04:35+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0