Fabio Riva in libertà vigilata dietro cauzione

Chiarito il giallo. Il figlio del patron dell’Ilva si è consegnato alle autorità inglesi che lo avevano arrestato. La Gran Bretagna lo ha poi confermato alle autorità italiane. Il vice presidente di Riva Group non sarà in Italia prima di un mese. Si attende l’udienza iniziale per l’estradizione il cui iter durerà fino 60 giorni.

Fabio Riva Era era ricercato dalla giustizia italiana, essendo destinatario da due mesi di un’ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Taranto Patrizia Todisco nell’ambito dell’inchiesta per disastro ambientale a carico dei vertici dell’Ilva di Taranto. Il 10 dicembre scorso il gip Todisco emise nei suoi confronti un mandato di arresto europeo.

A Fabio Riva vengono contestano i reati di associazione per delinquere finalizzata al disastro ambientale, emissione di sostanze nocive e avvelenamento da diossina di sostanze alimentari.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fabio Riva in libertà vigilata dietro cauzione Fabio Riva in libertà vigilata dietro cauzione ultima modifica: 2013-01-22T16:36:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0