Milano, è morto Vittorio Tonini l’assalitore di via Salasco

Non ce l’ha fatta l’uomo di il 73 anni che ha aperto il fuoco contro il titolare di un’autorimessa di via Salasco. L’uomo era stato raggiunto da tre o quattro colpi esplosi dagli agenti intervenuti sul posto, con i quali aveva ingaggiato un conflitto a fuoco dopo essersi barricato all’interno del garage.

L’uomo avrebbe fatto irruzione nel garage al volante di un furgone e armato di ben due pistole. Vittorio Tonini avrebbe subito tentato di investire il titolare con il furgone, prima di dirigersi verso il piano superiore e urtare violentemente alcune auto parcheggiate all’interno. La fuoriuscita di benzina dalle macchine incidentate ha provocato un incendio con il coinvolgimento di qualche veicolo.

L’anziano avrebbe poi tentato di travolgere il gestore chiuso nel gabbiotto e avrebbe quindi esploso uno o due colpi di pistola, ferendo  l’uomo di 65 anni. All’arrivo delle volanti, Tonini è stato individuato al piano inferiore. Gli agenti gli hanno intimato di mollare le armi, ma l’uomo avrebbe aperto il fuoco contro un ispettore. I poliziotti avrebbero risposto al fuoco, colpendo l’anziano per poi disarmarlo e bloccarlo.

Lo sparatore e il gestore dell’autofficina sono stati subito portati in ospedale, ma dopo alcune ore, Tonini non ce l’ha fatta.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, è morto Vittorio Tonini l’assalitore di via Salasco Milano, è morto Vittorio Tonini l’assalitore di via Salasco ultima modifica: 2013-01-18T21:01:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0