Cortenuova, indagini sull’omicidio di Ahmed Ammerti, titolare del Coconut

Tre banditi, incappucciati e armati di pistola e fucile, hanno ucciso sabato sera il titolare del discobar “Coconut” di Cortenuova. Ahmed Ammerti, 47 anni, nato in Marocco ma cittadino italiano residente nella Bergamasca, è stato raggiunto da tre colpi di pistola al petto.

I tre hanno fatto irruzione nel locale. Il titolare avrebbe tentato di reagire, ma è stato ucciso. La banda è poi scappata senza portar via nulla dal locale. I malviventi gli avrebbero sparato dentro il discobar e Ahmed Ammerti si sarebbe trascinato fuori dal locale, dove è morto.

I carabinieri di Treviglio stanno cercando di capire se si sia trattato di una rapina degenerata oppure di un agguato ai danni di Ammerti. Dopo i rilievi, sono stati recuperati i tre bossoli dei proiettili e in queste ore si cercano i tre malviventi di cui è sconosciuta la nazionalità. Gli assassini avevano il volto coperto dal passamontagna.

Chi abita nelle vicinanze al discobar descrive Ahmed Ammerti come una “persona che faceva il suo lavoro”, segnalando la presenza molto spesso di Forze dell’Ordine nei pressi del “Coconut”, a causa di risse al di fuori del locale.

Durante le ispezioni dei Carabinieri, i militari avrebbero trovato un panetto da 50 gr di hashish al di fuori del discobar ma gli inquirenti non ritengono che la droga sia collegata all’omicidio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cortenuova, indagini sull’omicidio di Ahmed Ammerti, titolare del Coconut Cortenuova, indagini sull’omicidio di Ahmed Ammerti, titolare del Coconut ultima modifica: 2013-01-14T06:12:23+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0