Crotone, emergenza rifiuti i sindaci del crotonese insoddisfatti della gestione del Commissario Speranza

All’indomani dell’incontro avvenuto presso la sede del Commissario per l’emergenza rifiuti, Vincenzo Speranza, i Sindaci del crotonese hanno indetto una conferenza stampa per fare il punto sulla situazione dell’emergenza rifiuti nel territorio della provincia di Crotone, per dare comunicazione sull’incontro avuto con il Commissario Straordinario per l’emergenza rifiuti, ma soprattutto per dire ai cittadini, come ha evidenziato il sindaco Peppino Vallone “che i sindaci non lasciano nulla di intentato per salvaguardare il territorio e che non si tirano mai indietro davanti alle responsabilità, anche se la colpa di cumuli di spazzatura per le strade non è imputabile a loro”.

Poiché sono i sindaci i primi interlocutori dei cittadini sul territorio è giusto che diano loro il quadro della situazione non nascondendo difficoltà ma dando conto dell’attività e dell’impegno che si mette in campo.

La conferenza stampa che si è tenuta nella sala consiliare del Comune di Crotone ha visto la partecipazione dei sindaci che l’altro giorno hanno incontrato il Commissario per l’emergenza rifiuti in Calabria Vincenzo Speranza. Erano presenti i sindaci: Peppino Vallone di Crotone, Roberto Siciliani di Cirò Marina, Natale Carvello di Casabona, Carolina Girasole di Isola Capo Rizzuto, Dionigi Fera di Petilia Policastro, Salvatore Migale di Cutro, Diodato Scalfaro di Santa Severina, Franco Parise di Verzino.

Presenti anche gli assessori all’igiene del Comune di Mesoraca Giuseppe Bubba e all’ambiente di Cutro Carlo Squillace e il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Crotone Michele Marseglia.

Un primo dato che deve sfatare anche un luogo comune: il problema dei cumuli di rifiuti non è dovuto al sistema di raccolta che funziona ma al conferimento negli impianti di smaltimento.

Dopo l’incontro con il Commissario la situazione migliorerà grazie al fatto che la proposta presentata dai sindaci è stata accolta dallo stesso Commissario: aumentare la possibilità di conferimento dei rifiuti solidi urbani dei singoli comuni presso l’impianto di Ponticelli gestito attualmente dal nuovo gestore Ecologia Oggi.

Questo consentirà un ritorno alla normalità che però richiederà un tempo necessario anche per smaltire i rifiuti ancora non raccolti dal territorio.

I sindaci hanno ottenuto la possibilità che l’impianto possa essere utilizzato anche come stazione di trasferimento presso altri impianti calabresi in modo da evitare lo “spettacolo” di cumuli di rifiuti per le strade.

Esaurita la fase emergenziale la questione che si porrà secondo i primi cittadini è quella della fine del Commissariamento Straordinario previsto per il 15 febbraio.

Per quella data le competenze torneranno dopo sedici anni direttamente alla Regione. I sindaci si chiedono se l’Ente Regionale sarà pronto per questa delicata gestione. In ogni caso il Sindaco Vallone, quale presidente dell’Anci Regionale, ha già convocato una riunione del Direttivo Regionale dei Sindaci della Calabria per lunedì 14 gennaio presso la sede dell’Anci di Catanzaro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, emergenza rifiuti i sindaci del crotonese insoddisfatti della gestione del Commissario Speranza Crotone, emergenza rifiuti i sindaci del crotonese insoddisfatti della gestione del Commissario Speranza ultima modifica: 2013-01-09T15:28:51+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0