Napoli, il Cardinale Sepe invita i cristiani all’impegno civile

74

Il Cardinale chiede che Napoli sia ”servita e sostenuta nel far emergere le sue grandi risorse e le sue tante eccellenze, e non commiserata o mortificata con illusorie promesse”.

Nell’omelia per il Te Deum Sepe ha definito il 2012 ”il più  duro dall’inizio del terzo millennio. La gravità del momento richiede determinazione e forte senso di responsabilità nella condivisione di un impegno a difesa del bene comune”.