Grillo è convinto che Monti sarà presto un brutto ricordo

43

Nella giornata di commiato dalla Premier, Beppe Grillo non risparmia Mario Monti, da tempo al centro delle sue invettive col nome di “Rigor Montis”. A proposito di una nuova investitura del professore, il commento del comico genovese è sferzante. “Non c’è più il campo, cosa scende? Non ha più niente. Monti non c’è più. Fra tre giorni non sapremo neanche chi è, cosa ha fatto. Si è perfino sfiduciato da solo, non l’ha sfiduciato nessuno”.

Il comico genovese è critico su tutta la linea. “Monti ci ha lasciato il patto di stabilità, dicendo che, qualsiasi Governo avrà questo piano economico-finanziario per 25 anni. E allora, che cosa andiamo a votare a fare? Noi abbiamo un programma. Siamo delle persone diverse e non mi va di farmi eleggere e fare quello che hanno detto loro. Ho il diritto, se verrò eletto, di andare lì e attuare il nostro programma”.