Ortonovo, Leda Musetti muore carbonizzata nel lavatoio

Una morte orribile. Una donna di 73 anni, Leda Musetti, è morta carbonizzata nella sua casa a Ortonovo, nel quartiere isola, a causa di un corto circuito che ha fatto incendiare la lavatrice. Momenti tragici, con la figlia che ha cercato di strappare la madre alle fiamme senza riuscirci. Tutto è accaduto in pochi minuti. Leda Musetti stava facendo il bucato nello stanzino adibito a lavatoio del suo appartamento. L’elettrodomestico ha preso fuoco e alcuni oggetti sono caduti ostruendo la porta. La signora non è più riuscita a uscire nonostante la figlia abbia tentato in tutti i modi di strapparla alla morte.

Immediato l’intervento dei pompieri, che hanno portato via la figlia, Grazia Briglia, 36 anni, disperata per il destino della madre. Un fumo densissimo ha invaso l’intero quartiere. Il palazzo di via delle Rose dove è avvenuta la tragedia è stato temporaneamente evacuato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin