Procida, Franco Visagio muore impigliato nell’albero di trasmissione dell’elica

Il pubblico ministero di turno della procura della Repubblica di Napoli ha disposto l’autopsia del 43enne Franco Visagio, morto per cause da accertare mentre era in barca al largo di Procida, in compagnia di un amico per una battuta di pesca.

Franco Visagio, che lascia moglie e due figli, era procidano di nascita e lavorava come impiegato presso l’aeroporto di Napoli. Era uscito in mare dal porto di Procida a bordo del suo gozzo.

Gli uomini della Guardia Costiera hanno trovato il 43enne privo di vita e impigliato con il braccio ed il maglione nell’albero motore. Secondo ipotesi della Guardia Costiera l’uomo potrebbe essere morto per soffocamento o in seguito ad un colpo alla testa. La Procura ha disposto per questi motivi l’esame autoptico presso il II Policlinico di Napoli e nel tardo pomeriggio la salma è stata trasferita a Napoli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Procida, Franco Visagio muore impigliato nell’albero di trasmissione dell’elica Procida, Franco Visagio muore impigliato nell’albero di trasmissione dell’elica ultima modifica: 2012-12-17T21:06:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0