Firenze, esalazioni di monossido di carbonio fatali per una cinese di 45 anni

83

Incidente domestico nel capoluogo toscano dove una straniera ha perso la vita nella camera da letto della sua abitazione, in via della Villa Nuova, nella zona di Peretola, a Firenze.

Secondo i primi accertamenti, il decesso sarebbe stato causato dalle esalazioni di monossido di carbonio fuoriuscite da una bombola di gas che alimentava uno scaldacqua a parete presente nella stanza.

Lo scaldacqua e la bombola sono stati posti sotto sequestro. Il pm di turno ha disposto l’autopsia sul cadavere. Secondo quanto emerso, la donna sarebbe morta nel sonno. A dare l’allarme è stato il marito, rientrato a casa poco prima delle ore 03:00.