Nella Capitale braciere killer morti due sessantenni, un ricoverato, salva bimba di 4 anni

Una tragedia che conta due vittime ed un ricoverato all’ospedale Sant’Andrea in condizioni gravi. All’origine le esalazioni di monossido da un braciere che tenevano acceso in casa. È successo in un’abitazione al piano terra a via Pomponesco. Nell’appartamento vive una famiglia di ecuadoregni e a dare l’allarme è stata proprio la figlia di una delle vittime.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato due uomini ormai senza vita e un ragazzo in gravi condizioni. La causa sembra essere il monossido prodotto dal braciere che la famiglia teneva acceso in camera da letto. Oltre al padre della donna che ha chiamato i soccorsi, è deceduto un amico 65enne dell’uomo.

Grave il figlio della donna, un 25enne. In casa c’erano anche altre due persone, tra cui una bimba di 4 anni che è in buone condizioni di salute.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nella Capitale braciere killer morti due sessantenni, un ricoverato, salva bimba di 4 anni Nella Capitale braciere killer morti due sessantenni, un ricoverato, salva bimba di 4 anni ultima modifica: 2012-12-12T08:53:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0