Catania, in manette il cantante neomelodico Gianni Vezzosi

Un’accusa pesante per il noto personaggio musicale. Sarebbe il mandante dell’aggressione ad un amico della ex convivente. Autore e interprete di canzoni incentrate sul mondo criminale, Vezzosi sul web ha centinaia di pagine dedicate. Ma i fan non commentano l’arresto del quarantaduenne cantante neomelodico catanese. Un grave episodio che coinvolge uno dei più celebri cantanti napoletani d’Italia. Fermato dai carabinieri di Catania perché avrebbe fatto aggredire un amico della ex convivente da due uomini, non ancora identificati. Un arresto avvenuto dopo le indagini, partite dopo la denuncia della vittima, che ha riportato lesioni al torace e al viso, finito in prognosi riservata all’ospedale Vittorio Emanuele II di Catania.

A luglio Gianni Vezzosi è stato protagonista di un concerto in piazza Palestro a Catania, insieme all’altro noto cantante neomelodico Gianni Celeste. Tra saluti al carcere e una rissa sfiorata sul palco.

9 su 10 da parte di 34 recensori Catania, in manette il cantante neomelodico Gianni Vezzosi Catania, in manette il cantante neomelodico Gianni Vezzosi ultima modifica: 2012-12-09T08:57:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0