Serie bwin, sconfitto il Crotone in casa e la Reggina in trasferta

Crotone e Reggina cedono i tre spunti ai rispettivi avversari e, lunedì 3 dicembre 2012, il derby della Calabria di serie B.

Gli amaranto pagano pegno (3-1) in casa della capolista Sassuolo dopo gli ultimi due risultati positivi (una vittoria, un pareggio) e tornano in zona play-out.

La festa per la terza vittoria consecutiva del Crotone non c’è stata.

Ad impedirla un Padova pratico e attento in difesa con cinque uomini in linea, tre centrocampisti e tre attaccanti. Nulla di trascendentale da parte degli uomini di Pea nel corso dei novantasei minuti di gioco ma tanta aggressività quando gli avversari avevano il pallone tra i piedi. In queste condizioni per gli uomini di Drago era impossibile riuscire a scardinare qualche varco per mettere il pallone in rete. Altro merito dei padovani l’ottima giornata dell’ex Cutolo (il giocatore è considerato dalla critica tra i migliori attaccanti della categoria) evidenziata con ottime giocate. Dal suo piede sono partite le azioni più pericolose ed una di queste ha dato la possibilità a Farias di segnare.

Mister Drago in sala stampa confermerà che si è trattato di un incontro che il Crotone non meritava di perdere, il pareggio sarebbe stato il giusto risultato per quanto ha fatto nella ripresa. Per il tecnico rossoblù è mancato alla sua squadra la giocata finale per segnare. Cosa che si complicava con il passare dei minuti a causa dell’ansia di non riuscire ad equilibrare il risultato. In ogni caso è stato un Crotone che, con i suoi esterni e centrocampisti, non è mai riuscito a fare arrivare palloni puliti in area di rigore. De Giorgio e Calil sono stati inferiore ad altre occasioni, Gabionetta poco redditizio ogni qualvolta è dovuto partire dalle retrovie per costruire qualche giocata pericolosa. La difesa non all’altezza quando ha dovuto marcare Cutolo. Tutto questo, tradotto in cifre, ha significato perdere la partita. Il Padova considerando l’uomo in meno non ha rubato nulla, anzi, avrebbe potuto anche raddoppiare se Cutolo, anziché tirare in porta da pochi passi, avesse passato il pallone al compagno smarcato.

Altro punto a favore di Pea l’utilizzo sulla fascia esterna dell’altro ex Legati originariamente difensore. Il giocatore ne corso dell’incontro si trasformava da centrocampista, esterno di fascia, difensore.

La cronaca dell’incontro inizia con il Crotone che si rende pericoloso all’ottavo minuto con Calil che da fuori area obbliga ad una difficile respinta il portiere. Al decimo minuto ancora Calil in area di rigore dribbla più avversari e costringe Anania ad un’altra difficile respinta.

Sette minuti dopo sale in cattedra Cutolo che pur marcato da tre avversari riesce a dare il pallone a Galli che lo manda a colpire il palo.

La giocata rappresenta il prologo dell’azione del gol.

È ancora Cutolo al 25° che in mezzo a più avversari non perde il pallone e lo appoggia a Farias che da fuori area manda il pallone ad insaccarsi rasoterra alla destra di Caglioni.

Al cinquantacinquesimo contropiede di Cutolo che in prossimità del portiere calcia in diagonale mandando il pallone a sfiorare il palo.

Due minuti dopo il padovano si ripete da dentro l’area di rigore ma trova pronto Caglioni alla parata. Inizia la girandola delle sostituzioni da parte del Crotone con Torromino al posto di De Giorgio, Ciano per Maiello.

I due nuovi entrati contribuiscono a mantenere alta la squadra. Ciano manda di poco alto il pallone al ventinovesimo, Torromino sfiora l’incrocio dei pali al trentesimo, ed al trentunesimo ancora Torromino da fuori area calcia bene verso la porta ma il pallone incoccia la testa di un difensore e finisce in angolo.

Per i restanti minuti è un continuo arrembaggio dei rossoblù nei pressi della porta di Anania senza riuscire a bucarlo. 

Crotone     0

Padova       1

 

Marcatore: Farias 25°

 

Crotone (4-2-3-1): Caglioni, Matute (Pettinari), Vinetot, Abruzzese, Mazzotta, Eramo, Galardo, Gabionetta, Maiello (Ciano), Calil, De Giorgio (Torromino). All. Drago

 

Padova (4-3-3): Anania, Cionek, Piccioni, Trevisan, Legati, Nwankwo,

Ze Eduardo, Renzetti, Farias (De Vitis), Cutolo (Granoche), Galli (Raimondi). All. Pea

 

Arbitro: Allessandro Di Paolo (Avezzano)

Coll. Marco Avellano e Rodolfo di Vuolo

Quarto uomo: Pietro Dei Giudici (Latina)

Ammoniti: Anania, Piccioni, Cutolo, Renzetti, Vinetot, Matute, Torromino

Espulso (doppia ammonizione) Zè Eduardo

Angoli4 a3 per il Crotone

Recupero: 2 e 4 minuti

Spettatori 3.797. Incasso totale 18.292,00 euro

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie bwin, sconfitto il Crotone in casa e la Reggina in trasferta Serie bwin, sconfitto il Crotone in casa e la Reggina in trasferta ultima modifica: 2012-11-24T18:44:51+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento