Primarie Pd, Bersani verso la vittoria al primo turno

Più si avvicina il giorno del voto, e più i sondaggi, le previsioni, le proiezioni rilevano come il leader del Pd possa vincere alla prima tornata. Si calcola che un milione e più di pre-iscritti significa tre milioni e mezzo e oltre di votanti reali. Più aumenta la platea dei votanti e più aumentano i consensi per il segretario. Con tre milioni e passa di votanti, Bersani starebbe oggi sul 48 %, mentre il principale competitor Matteo Renzi non riesce a sfondare quota 40, si attesterebbe su un 38 %, una decina di punti in meno.

Negli ultimi giorni si sta mobilitando l’elettorato “classico” di centrosinistra, la platea più favorevole al segretario uscente, mentre quello acquisibile o neo acquisibile di centrodestra che sarebbe stato portato in dote da Renzi, in realtà dopo un primo manifestarsi si va via via assottigliando.

Lascia un commento