Taranto, tenta il suicidio dal secondo piano del Palazzo di Giustizia

Conclusa la protesta dell’uomo che era salito al secondo piano del palazzo di giustizia di Taranto infrangendo alcuni vetri e minacciando di lanciarsi nel vuoto. L’uomo è stato convinto dalle forze dell’ordine a desistere dal gesto e ora è a colloquio con i carabinieri e con il personale medico giunto con un’ambulanza del 118.

L’uomo ha minacciato di lanciarsi dal secondo piano dell’edificio pare per protesta perché sarebbe stato mandato via dall’appartamento in cui viveva su provvedimento della magistratura.

Lascia un commento