Napoli, ucciso Vincenzo Priore, due feriti, all’origine una rissa ad Aversa

Ancora morte in Campania. Un giovane ha perso la vita e due persone sono state ferite nella notte. Il cadavere di Vincenzo Priore, di 21 anni, incensurato, è stato trovato a Scampia mentre i due feriti sono arrivati con mezzi propri in ospedale. Secondo la Polizia il fatto potrebbe essere l’epilogo di una rissa scoppiata in un locale di Aversa in provincia di Caserta.

Il corpo di Vincenzo Priore, 21 anni, è stato trovato privo di vita alle ore 04:00 in via Cupa delle Vedove, nella zona di Masseria Cardone, nel quartiere di Scampia, con delle ferite d’arma da fuoco alla schiena. Due persone sono arrivate all’ospedale San Giovanni Bosco. Una, 28 anni, residente a Casoria, nel Napoletano, già nota alle Forze dell’Ordine, è stata ricoverata in prognosi riservata per una ferita d’arma da fuoco al cranio. L’altra, di 23 anni, per una ferita alla testa da corpo contundente.

I tre sarebbero stati protagonisti di una rissa in un locale notturno di Aversa che sarebbe poi proseguita all’esterno dell’esercizio. Sempre secondo la Polizia si escluderebbe al momento l’ipotesi della faida nonostante il rinvenimento del cadavere a Scampia.

Lascia un commento