Umbria allagata, situazione difficilissima ad Orvieto

Evacuazioni, decine di allagamenti, esondazioni di fiumi e torrenti, frane, strade chiuse. Dopo ore di pioggia torrenziale e quasi ininterrotta, è scattato l’allarme per le famiglie. Evacuazioni a Orvieto e Marsciano, dove l’esondazione del Nestore ha costretto i soccorritori a mettere in salvo due anziani in un appartamento.

Le frane e gli allagamenti, oltre a decine di interventi in locali sotterranei e sottopassi, hanno messo a dura prova tutta la viabilità della provincia di Perugia. Dopo la chiusura domenica sera di alcuni tratti di accesso a Perugia dalla zona di Ponte Rio, da stanotte è chiuso lo svincolo di Montebello della E45. Allarme dato da un autista che ha rischiato di rimanere bloccato dall’arrivo della frana.

Lungo la via Pievaiola, l’esondazione del Caina ha messo fuori uso il tratto fra Solomeo e Capanne. La pioggia ha messo in grave difficoltà la situazione al carcere di Capanne, con un piazzale completamente allagato. Allagamenti e frane hanno costretto Vigili del Fuoco, municipale e tecnici Anas e comunali a chiudere tratti di strada e intervenire a Tavernelle, Pila, Sant’Andrea delle Fratte e via Settevalli.

Al momento, il sorvegliato speciale è soprattutto il Tevere. Non ci sono state esondazioni ma il rischio resta alto. I tecnici parlano di un livello due di allerta.

La principale preoccupazione è stata la caduta di alberi e rami spezzati, soprattutto nella zona di Città di Castello, Castelrigone, Todi, Perugia, Spoleto, Norcia e Pierantonio. Sospese a causa del maltempo le partite di calcio del Castel Rigone, dello Spoleto e di altre squadre di categorie inferiori.

A Perugia, i Vigili del Fuoco sono stati costretti a una domenica di straordinari, tante le chiamate per gli allagamenti, soprattutto negli scantinati. Situazione critica a San Marco e a Mantignana.

Dopo la pioggia, il pericolo sono state le frane. Le due situazioni di maggiore emergenza segnalate in via del Bulagaio a Perugia e a Città di Castello. In serata chiusa anche la strada tra Monteluce e Ponte Rio per la caduta di due alberi.

A Città di Castello, in località Sasso, pericolo per un albero caduto al centro della carreggiata. Il rischio è lo smottamento del terreno, un intero gruppo di alberi potrebbe franare a valle.

Ad Acquaiola, lungo la via Pievaiola un incidente ha coinvolto tre auto. I sanitari del 118 hanno richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco perché un ferito era incastrato tra le lamiere. Coinvolta anche una Bmw da cui sono fuggite a piedi due persone. A Piegaro, allarme per un motociclista che si era avventurato in una zona boschiva per fare un po’ di motocross, è caduto, si è fratturato polso, ed è stato soccorso dai pompieri. A Foligno, due auto sono rimaste intrappolate per i 40 centimetri d’acqua presenti nel sottopasso Le Condotte. Per liberare i conducenti sono intervenuti Vigili e municipale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Umbria allagata, situazione difficilissima ad Orvieto Umbria allagata, situazione difficilissima ad Orvieto ultima modifica: 2012-11-12T11:59:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento