Torino, verso il blocco degli euro 0 gpl e metano

Riunione interlocutoria del Tavolo di coordinamento tra i Comuni e la Provincia di Torino sulla qualità dell’aria, che ha riservato a un prossimo incontro fissato per il 3 dicembre l’adozione delle decisioni definitive. Dopo aver ribadito che tutte le amministrazioni comunali da quest’anno si adegueranno al dettato della delibera regionale del 2006 che blocca gli euro 0 benzina e gli euro 2 diesel, è emersa la disponibilità degli amministratori riuniti intorno al tavolo a procedere da subito a quello che è stato definito lo scenario avanzato, vale a dire il blocco delle rimanenti motorizzazioni euro 0 (Gpl e metano) nella fascia oraria diurna sull’intero territorio comunale.

“Nell’incontro odierno ho rilevato uno spirito costruttivo da parte di tutte le amministrazioni presenti” ha commentato l’assessore alle Politiche per l’Ambiente del Comune di Torino Enzo Lavolta. “La condivisione dello scenario avanzato testimonia di uno sforzo significativo da parte di un territorio coeso che intende muoversi in un’unica direzione, pur con esigenze e problemi spesso diversi”.

“L’auspicio è che sulla scia di Torino, che fa da apripista insieme a Borgaro e a Venaria” ha aggiunto l’assessore all’Ambiente della Provincia di Torino Roberto Ronco, “nella prossima riunione anche altri Comuni mettano gli euro 3 diesel sotto la lente di osservazione, valutando la possibilità di procedere a forme di limitazione, seppur graduali, fin da questa stagione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, verso il blocco degli euro 0 gpl e metano Torino, verso il blocco degli euro 0 gpl e metano ultima modifica: 2012-11-12T18:20:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento