Genova, panettiere sequestrato e picchiato per conto degli usurai

Il capoluogo ligure è sconvolto per quanto accaduto ad un commerciante costretto con minacce a uscire da casa nella notte, sequestrato in auto e colpito a calci e pugni. Un incubo vissuto da un panettiere genovese di 45 anni. L’uomo è in prognosi riservata.

Sull’episodio di violenza efferata indagano i Carabinieri. I sospetti sono su tre stranieri che sarebbero stati assoldati da alcuni personaggi con cui il fornaio aveva contratto debiti a causa della crisi economica.

Lascia un commento