Med In Fest, mercoledì 7 a Catania la presentazione

L’evento sarà presentato mercoledì 7, nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 nella Sala Giunta del Comune di Catania.

Vi parteciperanno il Sindaco del centro etneo Raffaele Stancanelli; il primo cittadino di San Vito Lo Capo, Matteo Rizzo, il direttore artistico della rassegna, Nuccio La Ferlita, Enrico Vecchioni, socio fondatore di Feedback, lo chef Enzo Battaglia, patron del ristorante “Casa del Cous Cous” di Catania, sanvitese doc, Nanni Musiqo Ragusa Regista, Mario Venuti, Lello Analfino dei Tinturia, Matteo Amantia, gli OriginalSicilianStyle.

Inizia giovedì 8 novembre Med in Fest, il festival dedicato alla valorizzazione e alla promozione della musica e dei sapori del Mediterraneo, organizzato nell’ambito della rassegna Sicilia Musica Estate e in programma a Catania fino a domenica 11.

La manifestazione aprirà alle ore 9,00 con L’officina dei saperi, un convegno formativo sull’intercultura e sui nuovi ambienti di apprendimento nel mondo della scuola in programma fino alle 17,00 nelle sale di Palazzo Platamone.

Alle 10,00 e fino alle 20,00 apre le sue porte al pubblico il Fun hockey village, che ospiterà tornei di hockey per i bambini con istruttori federali.

Dalle 12,00 alle 15,00 per poi riprendere alle 18,00 fino alle 24,00 i visitatori di Med in Fest potranno assaggiare oltre venti ricette internazionali a base di cous cous nelle due Case del Cous Cous, allestite in piazza Bellini e via Teatro Massimo. Nei giorni della rassegna, infatti, direttamente da San Vito Lo Capo, arriva a Catania, il “Cous Cous Fest in tour”, con i suoi chef, i suoi laboratori del gusto e i punti di degustazione in stile arabo da sempre tratto distintivo del festival internazionale di San Vito Lo Capo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Med In Fest, mercoledì 7 a Catania la presentazione Med In Fest, mercoledì 7 a Catania la presentazione ultima modifica: 2012-11-06T17:26:32+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento