Casandrino, il professore Carmine Cerbera si è tolto la vita con una coltellata alla gola

Il docente di Arte è morto dissanguato, nonostante sia stato soccorso dalla moglie prima e dal personale del 118 poi. “Oggi dovrei essere gioioso perché ho conseguito la laurea specialistica. Ma sono triste perché il Ministro Profumo ci sta distruggendo il futuro – aveva scritto su fb – siamo precari a vita, ammettendo di essere fortunati”.

Carmine Cerbera, 50 anni, si sentiva sconfitto dalla vita. Da settembre aspettava, come negli ultimi 20 anni, la chiamata per un incarico. Si era lamentato per la proposta del Ministro Profumo, di elevare a 24 ore settimanali l’orario di servizio dei docenti.

In un colpo cancellati 20 mila tra incaricati annuali e supplenti. Sulla rete è scattata la protesta dei docenti precari. Intrisi di paura per chi come il docente di Casandrino si era visto sbattere la porta in faccia, dalla politica del risparmio a tutti i costi. Dopo aver abbozzato l’ultimo quadro si è chiuso a chiave in bagno. Con colpo secco si è reciso di netto carotide e giugulare. La moglie, intuendo qualcosa, ha tentato di forzare la serratura. Ha chiesto aiuto ai vicini che sono riusciti con una spallata ad aprire la porta. La moglie ha tentato di arrestare la devastante emorragia, in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118. La vita precaria dell’uomo è finita sotto l’urlo della sirena dell’ambulanza a metà strada tra Casandrino e l’ospedale di Giugliano.

Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato di Frattamaggiore, diretto dal vice questore Angelo Lamanna. La moglie ha confermato agli investigatori i tormenti del marito, che agli stessi familiari e agli amici, sembravano solo un aspetto “fisiologico” della vita precaria. Qualcuno pagherà per questa morte assurda? Qualcuno nelle stanze dei bottoni proverà “vergogna” e “disagio”?

9 su 10 da parte di 34 recensori Casandrino, il professore Carmine Cerbera si è tolto la vita con una coltellata alla gola Casandrino, il professore Carmine Cerbera si è tolto la vita con una coltellata alla gola ultima modifica: 2012-11-03T11:07:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

6 commenti per “Casandrino, il professore Carmine Cerbera si è tolto la vita con una coltellata alla gola

  1. VALTER
    3 novembre 2012 at 20:42

    purtroppo nessuno paghera’ ….. lui aspettava la supplenza e come molti docenti ha pensato di farla finita .. a 50 anni e’ umiliante dipendere da un telefono che potrebbe non suonare. Solo che lui era forse piu’ esasperato ed ha cercato di risolvere il problema.

  2. 4 novembre 2012 at 16:15

    Un detto popolare dice che “la necessità aguzza l’ingegno”, ma come si fa quando la precarietà ti svuota di ogni volontà. La precarietà è la morte dell’anima, ti senti uno zombi vivente, che vive con incertezza il presente senza sapere se un domani,un futuro ci sarà.
    Con la morte nel cuore anche se non ti conoscevo Roberta.

  3. rosanna
    4 novembre 2012 at 18:41

    Ti ho conosciuto all’inizio della tua carriera scolastica.persona onesta, leale, corretta e intelligente. stima e rispetto ci hanno unito negli anni seguenti. Ora che non ci sei più Il ricordo di te e’ ancora più vivo! Rosanna

  4. ANTONIETTA DI CIANCIO
    5 novembre 2012 at 09:04

    E’ veramente un mondo infame. Mi lacera il pensiero di come lui lo sia stato e per tanto tempo, per maturare e compiere il gesto estremo. Nessun responsabile ormai gli potrà restituire la vita , resta solo questo immane dolore.

  5. mariella conti
    5 novembre 2012 at 10:10

    Lo sconforto che ci attanaglia in momenti di simile degrado morale ed istituzionale, e non mi riferisco solo agli ultimi mesi,rischia di generare negli animi più sensibili e nobili risoluzioni estreme come quella del caro Carmine. Quanti altri Carmine saranno necessari per restituire dignità e decoro ai docenti della Scuola Pubblica Italiana? E soprattutto resisterà la Scuola Pubblica Italiana ai continui attacchi e tagli e DDL pseudoliberalisti(vedi DDL Aprea)?

  6. MASSIMO
    6 novembre 2012 at 21:58

    io ho conosciuto Carmine e vi posso assicurare che era una persona eccezzionale che oggi è a questo mondo non se ne incontrano più lui era anzi è nobile nel suo cuore perhè amico mio così ti ricorderò sempre….. Guidaci e Illuminaci da Lassù.

Lascia un commento