Assit per Alonso, la Red Bull mette poca benzina

Il tedesco in testa al Mondiale Piloti è stato convocato dai commissari con il team principal della Red Bull Chris Horner e gli ingegneri, per fornire spiegazioni per quanto accaduto alla fine delle qualifiche. Sebastian Vettel, invitato via radio dai box a fermarsi nel suo giro di rientro al termine delle qualifiche, è stato posto sotto investigazione dagli steward che hanno trovato nel serbatoio solo 850 ml di benzina contro il litro che deve per regolamento rimanere quando la vettura torna ai box. Da qui la condanna a partire dall’ultimo posto in griglia. Stessa sorte toccò a Hamilton in occasione del Gp di Spagna. Vettel aveva spento il motore e parcheggiato la sua Red Bull in pista al termine della sessione.

Lascia un commento