La politica italiana in lutto per la scomparsa di Pino Rauti

Politico e giornalista. E’ stato uno dei fondatori del Msi – Movimento Sociale Italiano nel 1946. Pino Rauti avrebbe compiuto 86 anni il 19 novembre. Rauti era il padre di Isabella, esponente del PdL e moglie del sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Negli anni Cinquanta dà vita a Ordine Nuovo, organizzazione di estrema destra che nel 1956 esce dal Msi. Nel 1972 Rauti, irriducibile della destra italiana, viene eletto a Montecitorio e sarà deputato fino al 1994. E’ stato protagonista di una controversa stagione politica, sfociata anche in accuse di collusione con il terrorismo.

Negli ultimi anni di vita di Giorgio Almirante sembra poterne raccogliere l’eredità e il testimone alla guida del partito, ma al XV congresso, nel 1987 a Sorrento, viene battuto da Gianfranco Fini che diventa segretario del Msi. Nel 1990 sconfigge Fini e rimane per un anno fino al 1991.

Europarlamentare dal 1994 al 1999. Sono di lotta contro la svolta di Fiuggi di Fini del 1995, che lo porterà a fondare il Movimento Sociale Fiamma Tricolore. Nel 2004 fonda il Movimento Idea Sociale partecipando alle elezioni europee del 2004 e raccogliendo lo 0,1% dei consensi. Alle elezioni regionali del 2005 si accorda con la Casa delle Libertà e ottiene lo 0,5%.

9 su 10 da parte di 34 recensori La politica italiana in lutto per la scomparsa di Pino Rauti La politica italiana in lutto per la scomparsa di Pino Rauti ultima modifica: 2012-11-02T12:41:56+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento