Napoli, via il mercato del pesce per fare spazio alla moschea

Operatori del mercato del pesce sul piede di guerra. Il Comune ha deciso di chiudere e trasferire la struttura in piazza degli Abruzzi. L’amministrazione comunale ha disposto che il mercato si tenga nel nuovo centro agroalimentare di Volla, nel Vesuviano, per fare spazio ad una moschea.

Sono 400 gli operatori che contestano la scelta dell’Ente. Gli operatori hanno affisso degli striscioni per rendere più evidente la protesta. “Incapaci di creare lavoro, fenomeni a distruggerlo” e “Il mercato chiude, 400 lavoratori a rischio”.

Lascia un commento