Poste Italiane premia gli Uffici della provincia di Catania

Com’è noto, nel corso di questo secondo semestre, Mercato Privati, di Poste Italiane, sta realizzando nove incontri territoriali, uno su ogni Area Territoriale, dedicati ai Direttori di Uffici Postali, al fine di condividere strategie, obiettivi e attività per l’anno in corso, focalizzando l’attenzione sull’offerta commerciale integrata e sul ruolo dei capi.

L’appuntamento con la Sicilia si è tenuto venerdì scorso, presso l’Hotel Santa Tecla di Acireale, con il Meeting di Poste Italiane e Cassa Depostiti e Prestiti, sul tema del Risparmio Postale e la qualità dei servizi mirati alla soddisfazione di milioni di clienti che ogni giorno si recano negli uffici postali. Sul tema del risparmio, Nino Foti, Responsabile Area Territoriale Sicilia, che ha aperto i lavori, ha sottolineato come “Libretti e Buoni Fruttiferi, tradizionali prodotti di Cassa Depositi e Prestiti legati al risparmio postale, e l’insieme di persone, di conoscenze e di strutture che ne permettono la loro diffusione, testimoniano, come il gruppo Poste Italiane, contribuisca al finanziamento dello sviluppo e della modernità e costituisca il motore della crescita del sistema Paese”.

“E tu…che Capo sei?”, recitava così lo slogan del Meeting dedicato questa volta ai dirigenti. Infatti, sono stati presenti all’evento dodici Direttori di Filiale e numerosi collaboratori selezionati tra le strutture di staff e commerciali, oltre ai 390 Direttori degli Uffici Postali più rappresentativi dell’intera Area. Oggi qui siamo più di 400 invitati – continua Foti – rappresentiamo più del 50% del Budget della nostra area territoriale per un ammontare circa di 180 milioni di euro, quindi una presenza rilevante, rappresentativa del business della nostra area. Noi di Poste siamo riusciti e lo dico con grande orgoglio, ad accogliere ben 401 milioni euro di raccolta netta totale, un grande risultato. Per il nostro futuro è importante poter contare su un gruppo di dirigenti in grado di presidiare l’elemento umano….capi che sanno commutare risultati e comportamenti, stabilizzano nell’incertezza e creano le condizioni per una fiducia diffusa”.

     Sono seguiti gli interventi di Matteo del Fante, Direttore Generale Cassa Depositi e Prestiti, del Responsabile Commerciale Dario Sciacca. Apprezzata e, per certi versi anche divertente, l’intervento di Matteo Rampin, Consulente e Formatore Aziendale, che con i suoi esperimenti di micro-illusionismo, ha illustrato come rivitalizzare l’uso di parole, un modo comportamentale nell’esporsi in un ambiente lavorativo.

     Alla tavola rotonda hanno partecipato anche Andrea Signoretti, di Poste Vta e Poste Assicura, Enrico Ajello di Banco Posta e Fondi, Mauro Pettinicchio Commeriale, Antonio Nervi, Responsabile Finanza e Roberto Giacchi, Poste Mobile, che ha sottolineato il momento felice che sta vivendo la Sim di Poste Mobile, annunciando, l’ingresso in campo della nuova tecnologia chiamata NFC che riguarda il sistema di pagamento a contatto.

Ci sono stati anche due momenti di partecipazione attiva, Spazio Creattivo, dedicati alla presentazione dei contributi creativi da parte di una selezione di dieci Uffici e Filiali.

In occasione di questo Meeting, Poste Italiane, ha voluto premiare gli Uffici Postali che hanno raggiunto risultati di eccellenza nell’offerta alla clientela della vasta gamma di servizi e prodotti postali, finanziari e di comunicazione. Per la Filiale di Catania 1 città, sono stati premiati Catania 4 (ha ritirato il premio Salvatore Cristaldi),  Catania 14 (ha ritirato il premio Agostino Graziano), Catania 22 (ha ritirato il premio Antonietta Zappalà) e Gravina di Catania (ha ritirato il premio Giuseppe Di Marco). Per la provincia Mirabella Imbaccari (ha ritirato il premio Maria Spinello) e Paternò Centro (ha ritirato il premio Milazzo Giacomo).

Ha chiuso i lavori, il Capo Area Nazionale, Pasquale Marchese, che ha puntato il suo intervento, sulla sostenibilità della crescita: “Quando si ha una crescita per esagerazioni, il sistema si ribella e di conseguenza non può esserci una vera crescita, la sostenibilità della crescita significa costruire, un pezzettino in più ogni anno, cioè aggiungere ogni giorno che passa un mattone, questo mattone può essere vendere di più lo stesso prodotto, migliorare nella qualità di erogazione, oppure ancora fare in modo di entrare in nuovi segmenti per poter dare sempre di più”. Molti sono gli obiettivi raggiunti anche in Sicilia – continua Marchese – sul risparmio sicuro, siamo noi con i libretti e buoni, assicurazioni in maniera trasparente, corretta, buon prezzo, siamo noi con Poste Vita e Poste Assicura, sistema di pagamento, conti correnti, siamo noi…non dimenticate che il numero di ATM più numeroso in Italia, è il nostro, con 7.000 ATM installati. Soddisfazione anche in Sicilia per le Sim, siamo oggi la compagnia virtuale più grande d’Italia. Migliorare è difficile, cambiare è possibile – conclude il Dirigente di Poste – La cultura aziendale è un virus, che si trasmette per contatto…Poste Italiane significa qualità, conformità, professionalità…siamo sempre presenti, ovunque, anche nelle difficoltà, come nella provincia del messinese colpita l’anno scorso, dall’alluvione, ma lo stesso anche nell’Emilia, oppure nell’Abruzzo…ci siamo sempre, soprattutto nella quotidianità operativa…vale sicuramente la pena impegnarci ancora di più, facciamo in modo che l’Italia possa contare su di noi.

 (In foto il Responsabile Area Territoriale Sicilia Antonino Foti)

9 su 10 da parte di 34 recensori Poste Italiane premia gli Uffici della provincia di Catania Poste Italiane premia gli Uffici della provincia di Catania ultima modifica: 2012-10-28T19:32:50+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento