Russi affascinati dalla Valle d’Aosta

Nell’ambito dell’azione promozionale in atto sul mercato russo, a cura dell’Assessorato regionale del turismo, è maturato un rapporto di stretta collaborazione tra il CAI e il FAR (Club Alpino Russo) in virtù del quale sono stati organizzati, nel periodo compreso da giugno a settembre, alcuni viaggi conoscitivi in Valle d’Aosta dei club alpinistici Demechenko e Klimov nel Monte Rosa, Gran Paradiso, del Cervino e Monte Bianco e uno stage fotografico organizzato dal FAR di Mosca nella zona di Courmayeur.

“Dopo l’eccellenza dello sci, che è stato per noi motivo di grande soddisfazione – ha dichiarato l’Assessore Marguerettaz – abbiamo promosso con successo sul mercato russo un altro prodotto di eccellenza della nostra regione, il grande alpinismo, che è l’icona della Valle d’Aosta perché qui è nato e si sviluppa”.

In entrambi i casi si è trattato di soggiorni e di lavori propedeutici alla realizzazione di un libro guida in russo sui sentieri alpinistici della Valle d’Aosta, destinato agli appassionati di montagna, il primo dedicato alle Alpi, la cui pubblicazione è prevista tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo.

Sempre a settembre è andata in onda, a cura dell’emittente ROSSIA 2, la trasmissione televisiva L’avventura del corpo, per promuovere l’alpinismo e le attività sportive legate alla montagna. La trasmissione, realizzata nello scorso mese di febbraio, è basata sull’ascensione al Gran Paradiso.

Nel corso dell’estate sono stati inoltre ospitati giornalisti e blogger, con cui si è instaurato un proficuo rapporto di collaborazione e che più volte nel corso dell’anno dedicano spazio ai vari segmenti dell’offerta turistica valdostana. Particolare attenzione è stata dedicata alla mountain bike, al downhill, al trekking e alle proposte di vacanza per le famiglie.

I primi risultati di queste azioni sono già riscontrabili nei dati dei flussi turistici in provenienza da Russia e Ucraina registrati tra giugno e agosto 2012 che indicano un aumento del 31,9 per cento per gli arrivi (344 persone in più) e dell’80 per cento per le presenze (1.830 in più).

In finale di stagione, tra il 21 e il 28 settembre, la Valle d’Aosta ha poi avuto l’onore di una visita privata di una qualificata delegazione del Ministero dell’educazione russo (tra cui vice-Ministri, capi Dipartimeto, Consigliere del Ministro Livanov che per un contrattempo dell’ultimo momento non ha potuto partecipare personalmente), che si sono dichiarati entusiasti del viaggio e dell’accoglienza ricevuta.

Particolarmente coinvolgente ed emozionante la salita al Gran Paradiso, nonostante condizioni climatiche non molto favorevoli, ma molto apprezzata anche la visita di Aosta romana, come le Terme di Pré-St-Didier con la fantastica vista sul Monte Bianco.

Durante un piacevole incontro con il Generale Aldo Varda, il direttore esecutivo del FAR ha inoltre esposto nuovi progetti e manifestato l’intenzione di partecipare alla prossima edizione del Trofeo Mezzalama.

9 su 10 da parte di 34 recensori Russi affascinati dalla Valle d’Aosta Russi affascinati dalla Valle d’Aosta ultima modifica: 2012-10-17T10:07:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0