Napoli, in un agguato ucciso Salvatore Barbato, grave Luigi Russo

Ancora morte sotto il Vesuvio, questa volta a Secondigliano nella periferia nord.  La vittima si chiamava Salvatore Barbato, 27 anni, del Rione dei Fiori, quartiere Secondigliano, già noto alle Forze dell’Ordine. Rimasto ferito gravemente Luigi Russo di 42. I due stavano insieme quando è spuntata la moto con i due sicari.

L’agguato segue quello di Scampia dove un pregiudicato di 27 anni è stato freddato da cinque colpi di pistola. La vittima, Mario Perrotta, è stato colpito subito dopo essere sceso dalla sua auto che aveva parcheggiato in garage di piazza Marianella.