Il 50° dell’attività orafa di Sacco celebrato nel Municipio di Crotone

 Il 2013 sarà il 50° dell’attività orafa del crotonese Gerardo Sacco e le celebrazioni di tale ricorrenza non potevano e non  prendere avvio dalla città che ha visto nascere e crescere il genio artistico dell’orafo tanto apprezzato in tutto il mondo dal pianeta cinema alla Chiesa. Così il sindaco di Crotone Peppino Vallone scrive a Sacco: “con la Tua arte hai portato il nome di Crotone in alto e di questo, come rappresentante della comunità cittadina, Ti ringrazio.

Un ulteriore ringraziamento Ti indirizzo perché, pur conosciuto ed apprezzato a livello nazionale ed internazionale, sei rimasto qui a Crotone, nella Tua città, dove hai creato una azienda che, in questi momenti particolarmente delicati anche dal punto di vista economico, rappresenta una eccellenza. Cinquant’anni di attività meritano di essere celebrati in maniera degna e sono certo che saranno tantissime le città in tutta Italia, in Europa e nel resto del mondo che vorranno giustamente festeggiarti”.

Pertanto il Sindaco si dice lieto: “se questa avventura che vivrai per le celebrazioni dei tuoi cinquant’anni di attività potesse partire da Crotone. Come amministrazione vorremmo ospitare, in occasione delle prossime festività natalizie, nel palazzo Comunale una Tua mostra che apra ufficialmente l’anno di celebrazioni del cinquantenario della Tua attività.

Il Palazzo Comunale è la Casa dei cittadini ed in questo caso, per qualche tempo, sarà la “Casa di Gerardo” che da Crotone è partito per portare la Sua arte in tutto il mondo e che a Crotone è rimasto per confermare il Suo amore verso la città.

OspitarTi nella Casa Comunale oltre che festeggiare degnamente il cinquantenario sarà un modo per tutta la comunità di poterTi dire grazie, grazie di cuore per quello che hai rappresentato e rappresenti per la città di Crotone”. Sacco risponde entusiasta: “Caro Peppino, volevo innanzi tutto ringraziarti per l’attestato di stima che mi mostri e ricordo ancora le tue parole di elogio sia a Catanzaro che all’Università della Calabria a Cosenza e sono, per questo, ben lieto di poter iniziare i festeggiamenti per i miei 50 anni d’attività, proprio dove ho iniziato nel 1963 a Crotone, luogo da sempre testimone di tutta la mia attività creativa, produttiva e distributiva.

Ho da sempre voluto portare le mie radici culturali nel mondo, per mezzo del mio lavoro è questa è stata la carta vincente che mi ha permesso di andare avanti e di essere oggi ancora qui. Nonostante tutti gli inconvenienti che ben conosci nel restare e fare azienda nel sud, ho voluto con caparbietà che i miei successi in termini di visibilità restassero a Crotone e che le 36 famiglie che dipendono dalla mia azienda potessero essere una risorsa economica per quella stessa città che mi ha permesso di essere quello che oggi sono.
Sono contento che questa volta il detto ‘nemo profeta in patria’ ha fatto una eccezione per me grazie alle tue parole che mi confermano e mi ripagano di tutti quegli sforzi che ho fatto e che ogni giorno affronto nel rimanere a Crotone.

Ti prego di credere che non osavo chiedere ciò che tu oggi mi offri, sono stati già organizzati  numerosi eventi in Calabria ed altri a Roma, Milano e nel mondo, ma non era ancora stato stabilito da dove iniziare; oggi grazie a te inizio nel luogo più giusto: la mia città
Pertanto, appuntamento il prossimo mese di dicembre, nelle sale della sede municipale di Crotone in Piazza della Resistenza, per celebrare Gerardo Sacco, un figlio di questa terra “amara e bella” che non ha mai voluto abbandonare.