Vermicino, muore in un agguato Paolo Marfurt

Il romano di 45 anni sarebbe stato ucciso per un regolamento di conti tra pusher. I colpi lo hanno raggiunto uno alla nuca e quattro al torace. Sull’omicidio indagano i Carabinieri della compagnia di Frascati e del nucleo investigativo di via dei Selci. Dalle prime indagini sembra che la vittima sia stato attirato in una trappola. Appena arrivato sul luogo dell’appuntamento è scattato l’agguato.

Dietro l’omicidio ci sarebbe quindi un regolamento di conti maturato nel giro dello spaccio di droga nei quartieri periferici di Roma sud, Borghesiana, Ponte di Nona e Tor Bella Monaca. Paolo Marfurt abitava in zona Borghesiana e aveva precedenti per droga, rapine ed estorsioni.