Comiso, Rosario Tabbacchiera tenta di uccidere la moglie

L’uomo di Vittoria di 42 anni, coniugato, disoccupato, incensurato, è stato arrestato in quanto ritenuto responsabile dell’accoltellamento della moglie di 37 anni casalinga, avvenuto in contrada “Giardinello” all’interno del parcheggio del Centro Commerciale “Iper Le Dune”. Rosario Tabbacchiera avrebbe inflitto due coltellate all’altezza del collo con un coltello con lama di 10 cm circa e un taglierino della lunghezza totale di 18 cm circa, rinvenuti intrisi di sangue nei pressi del luogo del reato e sottoposti a sequestro.

La vittima è stata immediatamente trasportata prima presso l’ospedale di Comiso, dove ha ricevuto le prime cure del caso e successivamente presso l’Ospedale Guzzardi di Vittoria per effettuare esami più approfonditi, al termine dei quali i sanitari hanno emesso una prognosi di giorni 15 salvo complicazioni per “ferite da taglio in regione mediana del collo e ferita da punta e taglio in regione anterolaterale del collo. Ferita da taglio dito mano destra”. Il movente del gesto è verosimilmente riconducibile allo stato di disoccupazione in cui versa da tempo il Tabbacchiera e che aveva da tempo fatto incrinare i rapporti tra i coniugi, i quali dovevano sopperire alle esigenze di 4 figli.

Condotto presso la Caserma di Comiso, l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria iblea, davanti la quale dovrà rispondere del reato di tentato omicidio aggravato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin