Firenze, arrestato il noto chirurgo Paolo Macchiarini

La Procura di Firenze ipotizzerebbe per il medico i reati di tentata truffa aggravata e tentata concussione. Una notizia di quelle “senazionali” dal momento che a finire ai domiciliari è il “re” dei trapianti di trachea.

Il medico è stato arrestato dai finanzieri all’ospedale fiorentino di Careggi. Per notificargli l’ordinanza di custodia le Fiamme Gialle hanno atteso che il medico concludesse un intervento chirurgico. Macchiarini è legato al nosocomio fiorentino da un contratto triennale, ma ha anche un incarico all’istituto Karolinska di Stoccolma.

Al chirurgo sono contestati cinque episodi di tentata truffa aggravata e un episodio di tentata concussione. Secondo quanto si apprende, i magistrati lo accuserebbero di aver proposto ad alcuni pazienti affetti da gravi malattie di rivolgersi a strutture private dove c’erano medici di sua fiducia per sottoporsi a interventi costosi, anche di cifre superiori ai centomila euro, sostenendo che la stessa operazione nella struttura pubblica era inadeguata o avrebbe richiesto lunghi tempi di attesa.