Renata Polverini si è dimessa

“Non ritengo questo Consiglio più degno di rappresentare una regione importante come il Lazio”. Dimissioni irrevocabili. Mentre dice di non aver ricevuto quelle delle opposizioni. “Questi signori li mando a casa io. Noi arriviamo qui puliti. Ero a capo di una giunta che ha operato bene ma che va a casa a causa di un consiglio regionale non più degno”. Parole di “fuoco” da parte della dimissionaria governatrice del Lazio.

Dal momento in cui le dimissioni di Renata Polverini diventano esecutive, scattano i 135 giorni previsti per legge: 90 giorni per indire le elezioni e 45 di campagna elettorale. Le elezioni regionali, a questo punto, si potrebbero svolgere da febbraio. È possibile però che il Governo, anche per risparmiare, opti per un election-day accorpando le regionali con le elezioni comunali.