Trento, mobilità sostenibile interpretata dai bambini

Nell’ambito della settimana europea della mobilità sostenibile, che si svolge dal 16 al 22 settembre, le politiche giovanili, in collaborazione con la polizia municipale, organizzano un’iniziativa rivolta alle scuole elementari che aderiscono al progetto A piedi sicuri.

Nella mattinata di giovedì 20 settembre, alcuni cortei di bambini percorreranno a piedi il tragitto dalla propria scuola fino a piazza Dante (l’arrivo è previsto verso le 10), dove verrà realizzato un breve momento di intrattenimento teatrale “interattivo” con l’attore Nicola Sordo per l’occasione calato nei panni del noto atleta dai piedi eccezionali Silvester Tallone che guiderà il Piedibus più pazzo del mondo. Alla performance partecipano anche i ragazzi del servizio civile.

Partendo dal tema scelto quest’anno dalla Comunità Europea (Muovendosi verso la giusta direzione), è stato chiesto alle scuole partecipanti di riflettere su alcuni dati significativi.

Ogni giorno sul territorio del Comune di Trento si percorrono circa 3 milioni di km con veicoli a motore, con una produzione di 420 tonnellate al giorno di anidride carbonica, principale responsabile dell’effetto serra, ma anche altre sostanze nocive che inquinano l’aria: il monossido di carbonio, il benzene, l’ozono, le polveri sottili. Inoltre l’eccesso di macchine produce il traffico, con un aumento del rumore e una diminuzione della sicurezza per i pedoni. Il Comune spende 1 milione e 400mila euro ogni anno per asfaltature, manutenzione e gestione del problema “traffico”. Eppure se ogni persona si recasse al lavoro senza utilizzare l’auto anche un solo giorno alla settimana, il traffico veicolare diminuirebbe del 20%.

Ogni classe ha messo in campo la sua fantasia per formulare le dieci cose da fare per migliorare la situazione della mobilità nelle propria città e progettare un’invenzione che potrebbe spaziare dalle ciclofficine di quartiere ai tandem a più posti, dalle automobili solari al sistema “passo a prenderti tra poco”, per  condividere la macchina con gli amici, ma anche il miglioramento delle piste ciclabili, la macchina a pedali o i centri di pedicure per pedoni.

Hanno dato la loro adesione le scuole elementari De Gaspari (bambini e insegnanti dalle 8 alle 9 realizzeranno una piccola manifestazione in via Zandonai, chiusa per l’occasione) e Bernardi di Cognola; in totale è prevista una partecipazione di circa 350 bambini.

Sempre nell’ambito delle iniziative proposte per la settimana europea della mobilità sostenibile, le scuole elementari Clarina e Pigarelli di Gardolo mercoledì 19 proporranno a tutti i bambini e genitori A scuola senz’auto.

Bambini e insegnanti della scuola elementare Schmid giovedì 20 settembre realizzeranno La strada a colori, un grande tappetto disegnato e colorato con i gessetti sulla strada davanti alla scuola, chiusa per l’occasione. Ogni classe ha riflettuto in questi giorni sulla mobilità sostenibile e realizzerà il proprio pezzo colorato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Trento, mobilità sostenibile interpretata dai bambini Trento, mobilità sostenibile interpretata dai bambini ultima modifica: 2012-09-18T08:12:19+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0