Milano, Formigoni si esprima contro la pena di morte

Amnesty International Italia ha inviato una lettera al Governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, chiedendogli di esprimere contrarietà alla pena di morte in occasione dell’incontro che avrà martedì 11 settembre col governatore del Texas, Rick Perry. Il governatore Perry è in questi giorni in Italia per una serie di incontri con leader aziendali e politici e per prendere parte alla 38esima edizione del Forum Ambrosetti.

Nella lettera, Carlotta Sami, direttrice generale di Amnesty International Italia, chiede al governatore Formigoni di rappresentare al governatore Perry la necessità di istituire immediatamente una moratoria sulle esecuzioni capitali, in linea con le recenti raccomandazioni delle Nazioni Unite, e di commutare tutte le sentenze capitali attualmente pendenti in pene detentive.

Il Texas è lo stato degli Usa che più massicciamente applica la pena di morte. Delle 1304 esecuzioni che hanno avuto luogo a livello nazionale da quando, nel 1976, la Corte suprema diede nuovamente il via libera alla pena capitale, 484 sono avvenute in Texas e di queste 245 sotto il governatore Perry.

Nei primi otto mesi del 2012, le esecuzioni in Texas sono state sette su un totale nazionale di 27. L’8 agosto è stato messo a morte Marvin Wilson, cittadino afroamericano di 54 anni, diagnosticato come affetto da “ritardo mentale”, sebbene la Corte suprema degli Stati Uniti abbia proibito 10 anni fa le condanne a morte nei confronti delle persone affette da tale disabilità.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Formigoni si esprima contro la pena di morte Milano, Formigoni si esprima contro la pena di morte ultima modifica: 2012-09-07T10:17:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento